martedì 27 ottobre 2015

ANNI '50 MAKE UP E MODA!!!!!

In questi anni le mode americane invasero tutto il mondo.... Cinema e televisione, proposero un modo di vestire, ballare, parlare e cantare tutto nuovo; i protagonisti per la prima volta furono i teenagers che indossavano blue-jeans, T-shirt, maglioni, giacche in pelle, gonne corte e scarpe basse, avevano un look trasandato o sportivo.

Regina della moda fu Parigi, dove, DIOR lanciava due collezioni l'anno che superavano di volta in volta quelle precedenti. nel '57 prima della sua morte rivoluzionò ancora la moda con la linea a sacco, che creò molto scalpore perchè nascondeva il punto vita. Dopo la morte di DIOR diventò direttore della maison LAURENT, che lanciò la linea a trapezio, fresca e giovanile, sostanzialmente la continuazione della linea a sacco di DIOR.

COCO CHANEL tornò ad aprire la sua casa di moda riproponendo i suoi mitici tailleurs con giacca senza collo e la gonna semplice e dritta. sulle spiagge comparsero per la prima volta i bikini (costume da bagno in due pezzi).


Durante questo decennio il TRUCCO non subisce forti cambiamenti, ma ci fu un obbiettivo da raggiungere ovvero quello di creare un make up a lunga durata, che non si trasferisse sui vestiti o sulle altre persone ad ogni minimo contatto. A cavallo tra il 1949 e il 1950 Hazel Bishop lanciò il primo rossetto no transfer, seguito poi da REVLON nel 1953.


Nello specifico:
OCCHI: linea più o meno sfumata sulla palpebra superiore, l'eyeliner veniva applicato con l'effetto ad ala e molte volte veniva preferito all'ombretto; le ciglia venivano incurvate con l'utilizzo di un piega ciglia e si applicava abbondante mascara infatti in quegli anni nelle borsette delle donne non mancava mai un mascara, magari di una delle marche più in voga del momento come la MAYBELLINE.

SOPRACCIGLIA: alte ed inspessite;

BOCCA: il rosso fuoco si sostituisce al rosso scuro, in quanto il dopoguerra porta il colore nella celluloide e le pellicole cinematografiche e fotografiche raggiungono una qualità migliore, per cui il rosso scuro risulta meno gradevole e viene preferito un rosso più chiaro e luminoso.


Diva del momento fu MARILYN MONROE, ovvero, la bionda più famosa della storia del cinema negli anni '50, attrice, cantante, modella e produttrice cinematografica statunitense; per lei i truccatori avevano scelto un disegno di eyeliner che si inspessiva al centro della palpebra superiore e ponevano all'angolo esterno dei ciuffetti di ciglia finte in modo che lo sguardo risultava comunque languido!!!


Dive Italiane del momento:





GINA LOLOBRIGIDA: Attrice cinematografica italiana. E' stata una delle attrici europee, oltre che sex symbol, più importante a livello internazionale degli anni '50 - '60.










SOPHIA LOREN: E' considerata universalmente una delle più celebri attrici nel mondo del cinema, è diventata il simbolo della bellezza e del buon gusto dell'Italia nel mondo.

venerdì 16 ottobre 2015

Gli anni '40 dopo la guerra... la moda e il make up

Nel 1939 le armate tedesche invasero la Polonia, con questo atto ebbe inizio la seconda guerra mondiale, che terminò nel '45 con un terrificante bilancio di morte e distruzione. Ben presto le pesanti restrizioni causate dalla guerra costrinsero i governi ad adottare misure cautelative, e per questo anche nella moda di quegli anni ci furono dei cambiamenti....


Le donne, nonostante tutto, volevano sempre apparire belle e curate anche per reagire al periodo, ma purtroppo non avevano a disposizione molti prodotti, la qualità era diminuita e c'era pochissima varietà di colori. La moda femminile si semplificò per la mancanza di tessuti come la lana e il cuoio che venivano usati per vestire le truppe al fronte. Per almeno quattro anni si videro gonne al ginocchio, spalle quadrate, vestiti-divisa e tute. L'abito era ruvido e pratico perchè veniva fatto con materiali poveri. In America, le signore non avendo nylon per le calze si facevano dipingere la riga dietro le gambe. 

 


Il vero leader della moda in quel tempo fu CHRISTIAN DIOR, il quale lanciò il NEW LOOK, che rivoluzionò ancora una volta il guardaroba delle donne. aveva in mente una donna femminile raffinata e romantica. Puntava sulla perfezione esclusiva del taglio e su una linea che modellava il corpo femminile tornando alle spalle morbide e gonne lunghe. La bellezza di questo periodo era più carnale con forme abbondanti, fianchi larghi e seno prosperoso.

Anche nel make-up questo decennio ci riserva grossi cambiamenti:

OCCHI: veniva applicata una linea più o meno sfumata, dipinta lungo la palpebra superiore. su quella inferiore il trucco è quasi assente, la palpebra viene ombreggiata solo a scopo correttivo. Andava molto di moda applicare le ciglia finte;


SOPRACCIGLIA: piuttosto alte ma non più sottili. si portavano più folte e di misura vicina a quelle naturali. Era gradita una forma che tendesse ad aprirsi verso l'alto e verso l'esterno.

ACCONCIATURA: novità in quanto veniva scoperta la fronte.

LABBRA: vera innovazione e grande cambiamento. venivano disegnate con due linee molto curve ed ampie, due semicerchi che definivano il labbro superiore e uno che definiva il labbro inferiore con una forma leggermente rettangolare per dare maggior carattere al viso... effetto labbra carnose!!!!



Il trucco anni '40 è un trucco che mette in risalto occhi e labbra su di un viso chiaro e porcellanato.

venerdì 9 ottobre 2015

Make up anni '30

Gli anni '30 furono un decennio importante che si aprì con una crisi economica che coinvolse tutte le principali nazioni: USA, Inghilterra, Francia, Italia, Germania, Russia, Giappone....

Il modello femminile è la diva di Hollywood, bella fatalecome Marlene Dietrich (icona del mondo cinematografico della prima metà del novecento, fu un vero e proprio mito ed una grande diva).


L'ideale di donna era longilinea e femminile, portava tacchi alti e si tingeva i capelli. Gli abiti si allungavano sotto il ginocchio; E' anche il decennio della pelliccia, infatti d'inverno si preferivano lunghi capotti con immensi colli di volpe.








Per la moda di giorno trionfò il tailleur, mentre le spalle diventarono quadrate a causa di imbottiture nascoste.








Pera la sera gli abiti si allungarono sino ai piedi con scollature vertiginose sulla schiena. 








In questi anni i truccatori erano già abilissimi, iniziava ad affermarsi Elizabeth Arden che introdusse proprio in questi anni una nuova linea di prodotti la BOX COLOUR HARMONY. Il trucco ricreava il viso, lo modellava e naturalmente lo abbelliva evidenziando anche l'ampiezza delle palpebre, infatti andando nello specifico:


total look rivisitato da me




SOPRACCIGLIA:
erano sottilissime e si inarcavano sfiorando l'esagerazione. Marlene Dietrich per esempio, le depilava completamente per poi ridisegnarle altissime.


OCCHI: lo scuro era concetrato sulla palpebra superiore che veniva ombreggiata dalla base delle ciglia alle sopracciglia, veniva anche usata la matita bianca lungo il bordo inferiore dell'occhio per ingrandirlo.




total look rivisitato da me





VISO: i truccatori erano in grado di plasmare il viso con sapienti chiaro scuri soprattutto sulle guance che venivano incavate da un'ombra (effetto ottico). 
Nel cinema restava ancora il problema della qualità del grigio, dopo il post sugli anni '20 sappiammo che il rosso è il colore che si trasforma in una qualità migliore del grigio, per questo motivo venivano usati dei fondotinta più tendenti al rossiccio.





sposa anni '30








BOCCA: veniva truccata esclusivamente di rosso più o meno scuro a seconda dei casi. aveva assunto dimensioni più naturali ma non si parlava ancora di labbra grandi come vedremo in seguito.....

lunedì 5 ottobre 2015

Gli anni '20 e il make up

Sono i famosi ANNI RUGGENTI! In questo periodo esplode l'età del jazz, assistiamo al futurismo (corrente artistica del XX secolo), il cinema, la radio diventarono espressione in quell'epoca. La donna e la sua femminilità si impone su tutto il mondo divenendo l'emblema del mistero, del fascino e della seduzione!!!


Il modello femminile fu la ragazza magra senza più nè fianchi nè petto, con uno sfrontato piglio mascolino e capelli cortissimi alla garconne. Il loro modo di vestire era con gonne sempre più corte e abiti tagliati a sbieco, alla fine degli anni '20 si preferì lo stile bebè con gonne al ginocchio e scarpe col cinturino (si sviluppò lo stile charlestone). La moda propose un nuovo modo di intendere l'abito : pratico, semplice ed elegante. COCO CHANEL fu la prima a lanciare questa moda.



Il cinema in questi anni portava alla gente immagini di donne sofisticate e misteriose che divennero modelli da imitare, la pellicola non era di qualità eccezionale, per questo gli occhi, le sopracciglia e la bocca venivano molto risaltate in modo tale da farle apparine sulla pellicola. Si parla ancora di cinema muto e quindi le emozioni dovevano essere trasmesse allo spettatore attraverso il viso dell'attore. 

SCHEMATIZZIAMO COME VENIVA FATTO IL MAKE UP:
make up anni '20 (trucco realizzato da me)

Sopracciglia: si ripassavano col nero e si allungavano verso il basso in quanto la donna in questi anni ha sempre quel non so chè di drammatico, di conseguenza anche il trucco degli occhi aveva un inclinazione verso il basso.

Viso: sarà chiaro ma non troppo.

Occhi: l'occhio veniva bordato di scuro e il trucco aveva un aspetto un pò disfatto, sfumato ampliamente sulla palpebra inferiore, fino a formare una specie di occhiaia.

Bocca: verrà disegnata leggermente più piccola di quella normale, con contorni tondeggianti che ricordano la forma di un cuore, il cui colore sarà ovviamente il rosso.

Fard: veniva applicato senza alcun scopo correttivo. ci si limitava a porre solo un pò di colore al centro della guancia.  


Trucco sposa anni '20 (trucco realizzato da me)
trucco sposa anni '20 (trucco realizzato da me)